Cerca
  • Fulvio Fiori

L'ASSEDIO - Tecnica di Scrittura Terapeutica N° 2

Nelle mie sessioni individuali di “aiuto esistenziale” con la Bioscrittura®, ho avuto modo di ideare tre metodi semplici e personalizzabili, per contrastare in tempi brevi i disagi di pensieri negativi persistenti. Oppure, per alleviare il peso di un periodo in cui i pensieri oscuri sono improvvisi e frequenti. Questi tre metodi sono una specie di PRONTO SOCCORSO, utili soprattutto quando non ci sono energie sufficienti per risalire ai motivi che generano i pensieri pesanti. Poi, più avanti, quando uno dei metodi avrà risolto la situazione, oppure avrà aiutato ad abbassare la “soglia di ansia” e nel caso in cui i pensieri negativi persistano, si procede con tecniche di Bioscrittura® più profonde, per individuare le radici del disagio e poi altre, mirate a sanarlo.


L’ASSEDIO

Scegli il pensiero negativo che ti tormenta e scrivilo al centro di un foglio. Poi, scrivigli intorno tanti pensieri positivi, forti, intelligenti, sensati, realistici, concreti… ognuno in grado di combattere il pensiero negativo, zittirlo, confutarlo, metterlo in discussione, metterlo in ginocchio, beffeggiarlo, ridicolizzarlo, sconfiggerlo. E scrivili in tondo attorno al pensiero negativo, come fosse un accerchiamento, un vero e proprio assedio, senza vie di fuga: anelli concentrici di potenti pensieri positivi, accampati intorno al pensiero negativo. Come accade in ogni assedio, gli assedianti impediscono all’assediato di uscire dalla sua città, anche se fortificata: non riescono a entrare, ma lo tengono saldamente prigioniero e gli impediscono di fuggire e rifornirsi di cibo e acqua.

Dopo aver preparato il tuo solido “assedio di pensieri positivi”, leggi qualche volta ciò che hai scritto, considerando con fiducia che il pensiero negativo è destinato a capitolare, perché privato dell’energia necessaria alla sopravvivenza. Poi, metti via il foglio e dimenticalo.


Ecco un esempio di come puoi fare:



Ora, puoi scatenarti! Che la gioia sia con noi!


"Il pessimista vede difficoltà in ogni opportunità. L’ottimista vede opportunità in ogni difficoltà." Winston Churchill

0 visualizzazioni
© 2017 by Fulvio Fiori. Foto: Carmelo Farini/Visual Crew, Silvano Pupella, Gianluca Giannone. Created with WIX.COM